Multa H3G

Ennesima multa da parte dell’Autorità di Garanzia per le Comunicazioni alla compagnia H3G S.p.A.

AGCM H3G

L’Autorità per la Garanzia per le Comunicazioni AGCOM ha sanzionato, ancora una volta, l’operatore telefonico H3G S.p.A.

In particolare, la 3 ha modificato in modo unilaterale i piani tariffari “offerta per sempre” che aveva sottoscritto con i propri clienti; tale comportamento come ha precisato l’Autorità Garante viola i doveri di correttezza e buona fede richiesti dalla legge nella formazione dei contratti.

Inizialmente, la società Tre aveva proposto come tipologia di offerta “All-In Medium” in due versioni: la prima prevedeva 240 minuti di traffico voce, 240 sms nazionali e 1 giga di navigazione web oppure in un secondo momento 400 minuti di traffico voce, 400 sms nazionali e 1 giga di navigazione. Entrambe le offerte venivano vendute al prezzo mensile di 6 euro puntualizzando che le condizioni sarebbero rimaste valide “per sempre”.
Successivamente, agli inizi di aprile 2015, la Tre invia un sms ai propri clienti dal seguente tenore letterale: «Dal 4/5 navighi ancora di più senza extrasoglia: 1GB in più a soli 2E. Nuove soglie: 400 min/SMS e 2GB 8E/mese. Info/disattivazione: http://sdcf.tre.it/sv/?id=71».

Quindi, l’operatore H3G modifica in modo unilaterale, l’offerta che i clienti, circa 221 mila, avevano sottoscritto “per sempre”, modificando il piano tariffario da € 6,00 mensili, ad € 8,00 mensili e modificando, altresì, le tariffe per chi naviga o chiama oltre le soglie massime (migliorano le prime, peggiorano le seconde).
Tale comportamento scorretto tenuto dalla compagnia telefonica 3 è stato sanzionato dall’AGCOM poiché, secondo l’Autorità, sono stati infranti gli obblighi di buona fede, lealtà e correttezza verso i propri clienti, espressamente richiesti dalle varie delibere Agcom.

In particolare, l’AGCOM ha riscontrato la mancanza di trasparenza e completezza delle informazioni diffuse tramite l’invio del citato SMS, in quanto non sono stati indicati in modo trasparente i costi dei singoli servizi, la decorrenza delle singole variazioni, nonché le modalità di esercizio del diritto di recesso e le procedure di disattivazione.
Infatti, l’AGCOM ha rilevato che informazioni più precise sono rinvenibili solo sul sito aziendale, ove però, viene omessa qualunque informazione relativa al diritto di recesso ed alle modalità concrete per esercitare tale facoltà.
La Tre si è giustificata affermando che quel “per sempre” era un claim (ovvero una promessa fatta ai consumatori/clienti nel corso di una determinata campagna pubblicitaria), come uno slogan pubblicitario; ed, inoltre, che la validità giuridica dell’offerta era legata a determinate quantità di chiamate, sms e Internet; all’aumento dei minuti, degli sms nonché delle sogli dati era giustificato, secondo la 3 aumentare anche la tariffa mensile.
Tutto ciò non rispetta però le pattuizioni sottoscritte con i clienti nel momento in cui avevano aderito all’offerta commerciale “per sempre”.

Questo ha sentenziato l’Autorità Garante, ovvero che se una società telefonica propone un’offerta “per sempre”, questa non può essere cambiata, dando ragione a molti consumatori che si sono rivolti all’autorità amministrativa e si sono opposti a tali modifiche contrattuali.

“Modificare un’offerta che era per sempre”, afferma l’Autorità significa “infrangere gli obblighi di buona fede, lealtà e correttezza verso i propri clienti” e per questo motivo la tre è stata sanzionata con una multa di € 232.000.
Della stessa idea, il Presidente Nazionale dell’Associazione SOS Utenti Consumatori, Avv. Michele Ferrara, il quale si reputa soddisfatto di questo primo successo anche se continua: «È necessario vigilare sempre e tutelare i consumatori da queste pratiche commerciali scorrette che vengono, ogni giorno, attuate dalle varie compagnie telefoniche».

Se anche tu sei stata vittima di questo disservizio, non esitare a contattarci qui, un nostro consulente sarà a tua completa disposizione in maniera del tutto GRATUITA.

Tiny URL for this post:
 

Posted in: News
error: Content is protected !!