Vacanze rovinate, i buoni sconto su viaggi futuri non valgono come risarcimento

Vacanza rovinata, i buoni sconto su viaggi futuri non valgono come risarcimentoIn caso di vacanze rovinate non accettate i buoni sconto offerti dai tour operator. Negli ultimi tempi è invalsa la pratica da parte di chi organizza pacchetti vacanze non andati a buon fine di offrire ai consumatori danneggiati buoni sconto per viaggi futuri.

Un giudice di Pace di Milano nell’accogliere le ragioni di un consumatore che aveva patito innumerevoli disagi a causa di inadempienze da parte di una societa’ organizzatrice di pacchetti vacanze ha stigmatizzato l’abitudine di “risarcire” le parti lese con viaggi gratis.  Secondo il magistrato “non puo’ ritenersi sufficiente a risarcire tale danno un semplice sconto sull’effettuazione di un futuro, ipotetico viaggio, che si risolverebbe in un indebito vantaggio economico per la parte convenuta, piuttosto che un ristoro dei disagi subiti dalla parte attrice”.

Attenzione quindi a non accettare nessun tipo di benefit. Essi spesso oltre ad essere utilizzabili solo in bassa stagione possono fungere da ostacolo per ottenere un giusto risarcimento.

Tiny URL for this post:
 

I Commenti sono disattivati.

error: Content is protected !!